L’orecchio medio

Cos’è l’orecchio medio? L’orecchio medio è la parte di orecchio compresa fra il timpano e la finestra ovale. L’orecchio medio trasmette i suoni dall’orecchio esterno a quello interno. L’orecchio medio è formato da tre ossa: il martello, l’incudine e la staffa. Si aggiungono a questi, la finestra ovale, la finestra rotonda e la tuba di Eustachio.

La catena degli ossicini

Il timpano è sottilissimo, circa 8-10 mm di diametro e viene teso da dei piccoli muscoli. La pressione delle onde sonore lo fa vibrare.

Le vibrazioni vengono inoltrate all’orecchio attraverso tre ossicini presenti nell’orecchio medio: il martello, l’incudine e la staffa. Questi tre ossicini creano una specie di ponte e la staffa, l'ultimo osso raggiunto dal suono, si connette alla finestra ovale.

La finestra ovale

Cos’è la finestra ovale? La finestra ovale è una membrana che precede la coclea. Quando il timpano vibra, le onde sonore viaggiano attraverso il martello e l'incudine fino alla staffa e infine alla finestra ovale.

Quando le onde sonore sono trasmesse dal timpano alla finestra ovale, l’orecchio funziona da trasformatore e amplificatore delle onde sonore, prima che queste vengano trasmesse all’orecchio interno. La pressione delle onde sonore sulla finestra ovale, può essere fino a 20 volte più grande di quella sul timpano.

La pressione aumenta a causa della differenza tra la superficie relativamente grande del timpano e la superficie più piccola della finestra ovale. Per la pressione dell’orecchio vale lo stesso principio di quando qualcuno ci pesta un piede con un tacco a spillo; più è piccola la parte interessata più il dolore è intenso e localizzato.

La finestra rotonda

La finestra rotonda dell’orecchio medio si muove in maniera contraria a quella ovale, muovendosi quando le vibrazioni passano dalla finestra ovale all’orecchio medio. Così facendo, la finestra rotonda attiva i fluidi nella coclea.

La tuba di Eustachio

Cos’è la tuba di Eustachio? La tuba di Eustachio si trova nell’orecchio medio e connette l’orecchio con il palato molle. La tuba di Eustachio ha la funzione di equalizzare la pressione che si trova ai due lati del timpano, assicurandosi che la pressione non aumenti nell’orecchio. La tuba si apre quando si mastica, per equalizzare la pressione.

In molti casi la pressione si equilibra automaticamente, ma se ciò non avviene, si può ricorrere a un'energica azione di deglutizione. L'azione di deglutizione costringerà il tubo che collega il palato con l'orecchio ad aprirsi, equalizzando così la pressione.

Un accumulo di pressione nell’orecchio si verifica quando la pressione dalla parte interna del timpano non è uguale a quella della parte esterna. Se la pressione non si stabilizza, questa aumenterà impedendo al timpano di vibrare. La limitata vibrazione risulterà in una lieve perdita di udito. Una sostanziale differenza di pressione porterà fastidio e un leggero dolore. Questi scompensi di pressione si creano in situazioni in cui la pressione atmosferica cambia continuamente, per esempio durante i voli aerei o guidando in montagna.

 

Leggi anche:
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti di hear-it