05 Gennaio 2021

Maggiori rischi di declino cognitivo e demenza per chi soffre di ipoacusia

L’ipoacusia è un gran fattore di rischio per il declino cognitivo e la demenza. Gli apparecchi acustici riducono o ritardano il declino cognitivo.

L’ipoacusia - un grande fattore di rischio

In un rapporto sulla prevenzione, l'intervento e la cura della demenza, la Commissione Lancet cita un elenco di 12 fattori di rischio per la demenza. L’ipoacusia non trattata è il più grande fattore di rischio, singolarmente. Nel rapporto, l’ipoacusia non trattata rappresenta l'8%, un quinto del totale dei fattori di rischio che occupano il  40%.

Studio taiwanese

L’ipoacusia è associata al rischio di demenza, soprattutto nelle persone di età compresa tra i 45 e i 64 anni, secondo quanto riportato da uno studio taiwanese. Il tasso di incidenza della demenza nel gruppo di persone che soffrivano di ipoacusia nello studio era più alto di quello del gruppo che non soffriva di perdita dell'udito.

Più prolungata nel tempo e più severa

Sia l’ipoacusia di livello grave che la presbiacusia sono associate ad una maggiore prevalenza di disturbi cognitivi, secondo uno studio. La prevalenza della demenza nelle persone con ipoacusia lieve, moderata, da moderata a grave e grave era rispettivamente del 10,5%, 11,5%, 12,2% e 14%. Nello studio, la prevalenza della demenza era significativamente più alta nei pazienti che soffrivano di ipoacusia da 10 anni o più, che nei pazienti che soffrivano di ipoacusia da meno di 10 anni.

Uso degli apparecchi acustici

Diversi studi hanno scoperto che gli apparecchi acustici riducono o ritardano il declino cognitivo. Uno studio australiano ha confermato i risultati degli studi precedenti. Dopo 18 mesi di utilizzo di apparecchi acustici, i ricercatori hanno riscontrato che la percezione del parlato, la disabilità di ascolto autodenunciata e la qualità della vita sono migliorate in modo significativo per i partecipanti.

Per saperne di più:

Commissione: L’ipoacusia è il maggior fattore di rischio per la demenza

Connessione tra presbiacusia e disturbi cognitivi

Uno studio conferma che gli apparecchi acustici rallentano il declino cognitivo

Ricevi le nostre notizie sull’ipoacusia

Se vuoi ricevere aggiornamenti da parte nostra sull’ipoacusia e sui problemi legati all’ipoacusia, allora iscriviti alla nostra newsletter.
Riesci a superare questo test dell’udito?
Prova il nostro test rapido dell’udito
Riesci a superare questo test dell’udito?
Prova il nostro test rapido dell’udito
Ascolta l’ipoacusia
Ascolta l’ipoacusia
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti di hear-it