16 Marzo 2021

Troppi anziani vivono con una presbiacusia non trattata

Una dichiarazione di intenti da parte di specialisti nel campo dell'invecchiamento e dell'udito identifica cinque aree chiave per migliorare la cura dell'udito negli anziani.

La presbiacusia è la menomazione sensoriale più comune tra gli anziani e la terza causa più comune per gli "anni vissuti con disabilità". Infatti, la perdita dell'udito e della vista combinati sono i secondi maggiori responsabili per le necessità di riabilitazione in tutto il mondo.

Le capacità sensoriali, compreso l'udito, diminuiscono con l'età, spesso iniziando nella mezza età e aumentando drasticamente dopo gli 80 anni. Oggi, l’ipoacusia colpisce 466 milioni di persone, pari a circa il 65% della popolazione mondiale sopra i 60 anni.

Spesso non diagnosticata e non trattata

Nonostante la crescente gamma di trattamenti efficaci, economici e accessibili e di tecnologie che assistono gli adulti con ipoacusia, molte persone anziane vivono con un’ipoacusia non diagnosticata e non trattata che compromette il loro funzionamento nella vita quotidiana e aumenta il rischio di vari problemi di salute legati all'età. Affrontare l’ipoacusia negli anziani è fondamentale, considerato il grande contributo economico e sociale degli anziani alle loro famiglie e alla comunità.

Cinque aree chiave di azione

I settori dell'invecchiamento e dell'assistenza acustica hanno quindi unito le forze per aumentare la consapevolezza del legame tra udito e invecchiamento sano e l'importanza di migliorare l'accesso all'assistenza acustica per gli anziani.

L'International Federation on Ageing (IFA), insieme ai leader dei settori dell'audiologia, dell'otorinolaringoiatria, della psicologia, della ricerca sulla demenza, della geriatria, della gerontologia, del mondo accademico, della sanità pubblica, del governo, dell'industria e delle ONG, ha lanciato una dichiarazione d'intenti basata sui risultati del "Think Tank on Hearing in Later Life" che ha avuto luogo nel novembre 2020.

La dichiarazione evidenzia cinque aree chiave di azione che devono essere implementate per migliorare l'assistenza all'udito negli anziani:
1. Aumentare la consapevolezza e affrontare lo stigma;
2. Sintetizzare e diffondere la conoscenza per cambiare la pratica nel contesto di un invecchiamento sano;
3. Elencare i vantaggi economici della cura dell'udito ed elevare l’ipoacusia allo stato di problema di salute pubblica;
4. Promuovere l'equità e l'accesso alla cura dell'udito;
5. Applicare l'evidenza per guidare le azioni.

Scarica la dichiarazione d'intenti (in inglese).

Leggi anche:

Ricevi le nostre notizie sull’ipoacusia

Se vuoi ricevere aggiornamenti da parte nostra sull’ipoacusia e sui problemi legati all’ipoacusia, allora iscriviti alla nostra newsletter.
Riesci a superare questo test dell’udito?
Prova il nostro test rapido dell’udito
Ascolta l’ipoacusia
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti di hear-it
Quanto è buono il tuo udito?
Riesci a superare questo test dell’udito?
Prova il nostro test rapido dell’udito